Controlli dei Carabinieri per il rispetto delle prescrizioni sul contenimento del contagio da COVID 19.

Tre persone denunciate per inosservanza alle prescrizioni nelle prime due giornate di verifiche

Il primo soggetto ad aver violato le prescrizioni imposte dai due recenti DCPM è un 63enne della provincia di Alessandria che, la prima sera di entrata in vigore delle norme di contenimento (10 marzo), ha pensato di recarsi nel comune di Brozolo, giungendo da Alessandria, per consumare un caffè ad un bar. Alle legittime richieste dei militari della Stazione CC di Cocconato sulle ragioni della sua presenza in loco, l’interessato ha chiaramente manifestato il suo completo disinteresse alle disposizioni, pur essendo consapevole del stato di emergenza sanitaria in cui si vive.

Più ardito l’atteggiamento del secondo individuo, un 80enne residente a Vigliano d’Asti, che, imbattendosi la mattina dell’11 marzo alle 11:30 in un posto di controllo della pattuglia dei Carabinieri di Costigliole d’Asti, ferma ad Isola d’Asti in via Valtiglione, ha fatto repentina inversione di marcia per poi essere, comunque, inseguito e fermato dai militari operanti a cui non ha saputo fonrire alcuna giustificazione sulle ragioni del suo spostamento fuori dal luogo di residenza.

Ultimo caso ieri nella tarda serata a Canelli dove un pregiudicato 30enne, residente a Calosso, è stato controllato in compagnia di due extracomunitari nella piazza principale.

I soggetti sono stati tutti deferiti alla Procura di Asti per violazione dell’art. 650 c.p. I controlli dei Carabinieri proseguiranno anche grazie ai rinforzi di ulteriori due equipaggi inviati dal Comando Generale dell’Arma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *