CELEBRITY HUNTED 3: PARTE OGGI LA TERZA STAGIONE CHE SI PROSPETTA MOLTO FRIZZANTE

550 ore di girato – 140 persone di troupe impegnate sul programma – 30 persone di Post Produzione – 20 operatori di ripresa – 22 telecamere – 25 go pro – 31 droni – 2 elicotteri con sistema camera Shotover: questi alcuni numeri della terza stagione di Celebrity Hunted – Caccia all’uomo, il reality thriller Original italiano prodotto da Endemol Shine Italy da oggi in esclusiva su Prime Video che vede un gruppo di celebrità darsi alla fuga in lungo e in largo per l’Italia, nel tentativo di mantenere l’anonimato e preservare la loro libertà per 14 giorni, con limitate risorse economiche, inseguiti dai migliori esperti dell’investigazione italiana (da oggi i primi tre episodi, mentre gli ultimi tre saranno disponibili dal 24 novembre). 

Sarà un’avventura adrenalinica, ricca di suspense, di momenti emozionanti, coinvolgenti e anche divertenti, con una sana dose di leggerezza.

Protagonisti della nuova stagione, saranno nove personaggi di spicco del panorama italiano: l’attore Luca Argentero in coppia con la moglie, l’attrice Cristina Marino, gli attori Salvatore Esposito e Marco D’Amore, la comica, conduttrice televisiva e attrice Katia Follesa, i volti noti del gruppo comico The Jackal Ciro Priello e Fabio Balsamo e il rapper Rkomi e il cantante Irama.

Se la prima stagione era partita da Roma, di fronte al Colosseo, e la seconda da Venezia, in Piazza San Marco, a fare da scenario all’inizio di questa terza stagione ci sarà un altro luogo iconicodel nostro Paese: piazza della Signoria a Firenze. Da lì, inizierà l’avventura dei nove protagonisti di Celebrity Hunted – Caccia all’uomo 3 che dovranno scappare cercando di far perdere le proprie tracce e provando anche a depistare i cacciatori al loro seguito.

Le Celebrity di CELEBRITY HUNTED 3

Durante la loro fuga, i nove protagonisti dello show avranno a disposizione solo una carta di debito, con un budget limitato, e un telefonino di prima generazione. Per scappare, però, potranno utilizzare qualsiasi mezzo: automobili, treni, navi, gommoni, moto, camper, metropolitana… tutto sarà valido. Inoltre, se vorranno, potranno chiedere aiuto ad amici, parenti o sconosciuti. Intuito e sangue freddo saranno fondamentali per mettere in atto le proprie strategie e cercare di non farsi catturare. Infatti, il più piccolo errore potrebbe costar loro caro e ogni mossa falsa potrebbe essere un indizio per i cacciatori, portandoli sulla loro strada.

A dar la caccia alle nove celebrità ci sarà una squadra di esperti tra i più noti analisti e investigatori del settore, ma anche esperti di cyber security, profiler, human tracker provenienti dalle forze dell’ordine e dai servizi segreti militari e una giornalista. Alcuni di loro sono presenti dalla prima stagione, altri sono new entry, come il nuovo Capo Antonio Del Greco, ex Dirigente Polizia di Stato, che coordinerà tutto il pool al lavoro nel quartier generale, situato presso la Lanterna di Fuksas, a Roma. I “cacciatori” potranno utilizzare solo mezzi legali per rintracciare i fuggitivi, come telecamere di videosorveglianza e sistemi di riconoscimento delle targhe, e avranno piena libertà nella richiesta di informazioni.  Il loro compito non si limiterà a individuare dove si nascondono i fuggitivi. Per poterli catturare definitivamente ed eliminarli dal gioco, dovranno riuscire a “toccarli” fisicamente. Per questo verranno supportati sul campo da alcuni hunters on the road che dovranno seguire le indicazioni del quartier generale e cercare di catturare i fuggitivi in un vero e proprio corpo a corpo.

48 ore prima dello scadere dell’ultimo giorno di fuga, i concorrenti ancora in gioco – ma non gli hunters – conosceranno la località del punto di estrazione, che potrà essere in qualsiasi parte d’Italia (nella prima stagione la fuga si era conclusa sul lago di Como, nella seconda a Sorrento).

Per aggiudicarsi la vittoria, i fuggitivi dovranno riuscire a raggiungere l’extraction point, senza essere catturati. In caso di vittoria, il montepremi sarà devoluto in beneficenza a un ente scelto dal/i vincitore/i. 

Ora non ci resta che recuperare qualche sacco di popcorn e farci coinvolgere dalle celebrità protagoniste che sicuramente ci trascineranno senza tregua a vivere con loro l’esperienza come a noi è già successo ieri durante la presentazione ufficiale..

ENRICO SANTAMARIA aka SANTY

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*