Ombre sulla Cassa di Asti, i 5 Stelle vogliono vederci chiaro

“Nei giorni scorsi abbiamo appreso da fonti giornalistiche la chiusura delle indagini riguardanti un possibile illecito contabile nell’anno 2015 della Banca CrAsti, che ha visto coinvolti il Presidente Pia e l’amministratore Delegato De Martini. Ad entrambi è stato notificata la chiusura delle indagini sul loro conto per falso in bilancio”.Il deputato astigiano Niccolò Romano e la senatrice Susy Matrisciano del Movimento 5 Stelle accendono i riflettori su una vicenda ancora da chiarire e forse poco ‘pubblicizzata’.

“I media locali, hanno tentato di tenere sotto traccia questa importante notizia, dando l’ennesima dimostrazione di quanto siano asserviti ai poteri politico-economici locali. La notizia, infatti, ha trovato il suo spazio localmente solo in seguito all’uscita di un importante quotidiano nazionale, nonostante avrebbe dovuto destare preoccupazione e indignazione soprattutto nel territorio astigiano. Per questo motivo, prendiamo da subito l’impegno di monitorare costantemente le prossime evoluzioni della vicenda, per la massima trasparenza e la tutela di chi ha acquistato azioni e obbligazioni della suddetta banca.

Ricordiamo, inoltre, che l’attuale Sindaco di Asti Maurizio Rasero (FI), all’epoca dei fatti, era Vicepresidente della Banca e che l’ex Sindaco Fabrizio Brignolo (PD) ricopriva il ruolo di consigliere di amministrazione.
Da sempre il M5S astigiano auspica che la Banca cittadina non venga più utilizzata dalla politica per la commistione di poteri politici, economici ed amministrativi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.