Operazione nei campi nomadi, trovato rame rubato

La Guardia di Finanza di Torino ha proceduto alla perquisizione
dell’abitazione di una famiglia facente capo a personaggio di rilievo della comunità nomade residente nel campo di Carmagnola (TO). L’atto di indagine è stato disposto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Asti nell’ambito di inchiesta per fatti di truffa e riciclaggio.
L’intervento di Polizia giudiziaria è stato effettuato nel contesto di più ampia operazione di sicurezza compiuta ad opera dalla Polizia di Stato, dall’Arma dei Carabinieri e dalla Guardia di Finanza- con impegno di oltre 100 agenti e militari ed unità cinofile per l’individuazione di
esplosivi e la ricerca di denaro contante – anche nei campi di Asti e Alba (CN)- coordinata dalle Prefetture dì Torino, Asti e Cuneo d’intesa con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Asti.

Nel contempo sono state effettuate anche altre perquisizioni d’ordine dell’Autorità giudiziaria. E’ stato rinvenuto e sottoposto a sequestro materiale di interesse investigativo.
Inoltre, nel corso dell’attività nel campo nomadi di Asti venivano rinvenute alcune bobine di rame ed altra merce di valore, di verosimile provenienza furtiva e un 42enne pregiudicato, appartenente alla locale comunità nomade, veniva deferito per ricettazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.