Jessica Bortesi, una cosplayer sui pattini a rotelle

“Ciao a tutti mi chiamo Jessica Bortesi, ho 21 anni e vivo a Mantova, ho studiato per diventare cuoca un po’ per far contenta la mia famiglia e un po’ per curiosità, ma il mio sogno è sempre stato quello di diventare insegnante di pattinaggio artistico a rotelle”. Incomincia così la chiacchierata con la giovane protagonista dell’intervista. Una sportiva/artista, con tanta determinazione.

“Da un anno sto frequentando vari corsi per diventare insegnante di pattinaggio artistico. Pattino da quando ero piccolissima, ho iniziato all’età di tre anni ed ero abbastanza vivace e diciamo anche spericolata e non mi volevo mai togliere i pattini. Le mie gioie nel pattinaggio sono state tante a partire dalla mia prima gara all’età di cinque anni nella specialità artistico (seconda), poi quest’anno dopo un fermo di quasi due anni per un problema di salute mi sono qualificata per i Campionati Italiani nella specialità solo dance e ora la mia gioia più grande è insegnare e potermi allenare nello stesso momento. Anche se passo la maggior parte del mio tempo in pista non mi stanco mai”.

Però… “I dolori e le amarezze sono arrivati quasi due anni fa quando per un problema di salute ho dovuto smettere di pattinare: è stato un lungo periodo dove ho dovuto mettere me stessa davanti ad ogni cosa e ad ogni persona mi ci è voluto un po’ ma con l’appoggio della mia famiglia e tanta volontà ho trovato la forza di tirarmi su e di ricominciare a pattinare e di raggiungere i miei obiettivi”.

Passione cosplayer. “Cosplayer per me è la possibilità di diventare un’altra persona e staccare dalla quotidianità, il personaggio che spesso interpreto è Harley Quinn, la mia Harley nasce da una fanart di un videogioco, Overwatch, un videogioco futuristico. Quindi non è la classica Harley Quinn che si vede nel film Suicide Squad: è una nuova versione e posso dire che nelle molteplici fiere a cui partecipo posso vantarmi di essere l’unica a farla in questa versione original, anche perché per renderla ancora più interessante l’ho unita al mio amato pattinaggio. Così alle gare cosplay posso unire una esibizione differente dalle solite, lavorando soprattutto sul makeup. Ai miei cosplay recentemente si è aggiunta Cenerentola nella versione del film Disney uscito poco tempo fa”.

Sportiva lo abbiamo capito, ma Jessica è anche determinata e curiosa della vita: “Spero in futuro di riuscire ad aprire la mia attività dedicata al pattinaggio in modo da dare la possibilità a tutti i Mantovani appassionati o anche solo curiosi di questo sport di poterlo praticare. Tra dieci anni probabilmente sarò ancora sui pattini magari non come atleta ma come insegnante e chi lo sa, spero ancora di frequentare le fiere del fumetto e un giorno magari di fare anche il giudice in qualche gara cosplay”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.