Alessia Maffezzoni, anima da poeta, cuore da guerriero

Alessia Maffezzoni, 22 anni, sono alta 1.76, nativa di Milano ma vive a Bergamo. “Sono mamma da 3 anni di un bellissimo bambino di nome Siegfried, sono diplomata in ragioneria. Lavoro come barista, amo la scrittura e la musica. Non ho avuto un trascorso facile per molte vicissitudini ma ne sono uscita vincitrice, sempre”.

Ha iniziato a posare per gioco, poco per volta gli shooting sono diventati un vero e proprio lavoro a Milano, a Bergamo, in Svizzera.
Socievole, estroversa e passionale, proviene da una famiglia di militari (esercito, carabinieri) e il fascino della divisa e per le armi (soft air) le è rimasto: “Soft air è stato il mio secondo sport, dopo il pattinaggio artistico. Mi divertivo molto, fin quando non ho voluto indossare una vera e propria divisa arruolandomi nell’Esercito Italiano per un anno. Quando venne a mancare mio padre promisi a me stessa che avrei portato a termine l’arruolamento”.

Il genere metal è il suo preferito, quello che la rappresenta di più: “Aggressiva, sentimentale, alcune volte malinconica. Suonavo in una band ma si sciolse per futili motivi. Una cosa è certa; non ho abbandonato mai la passione per il canto e per la chitarra elettrica”. Sei tatuaggi: “Un elettrocardiogramma che è il vero battito del cuore di mio figlio. La scritta “anima da poeta, cuore da guerriero”  che è ciò che sono io. Una mezza luna col un teschio che rappresenta la mia vita non oscurata del tutto dai momenti bui. La scritta sulla spalla spalla “RoseTattoo” che è una canzone molto importante per me. Un progetto biomeccanico sulla gamba ancora da finire”.
Come ti vedi tra 10 anni? “Tra 10 anni mi vedo realizzata, e spero di aver ingranato bene nel mondo della moda o come fotomodella, comunque sia a qualcosa arriverà.

https://www.instagram.com/alessia_maffezzoni/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.