Il Chavismo è una ‘peste’: proiezione del docufilm sul Venezuela

Continuano in tutta Italia gli incontri con gli esuli venezuelani. Il 7 marzo la comunità sudamericana sarà ad Asti, alle 18, nella sala del cinema Lumière, in Corso Dante 188. Un incontro per prendere coscienza sulla grave crisi umanitaria di cui e vittima il Venezuela. Un dramma di cui tutti gli organismi internazionali ONU, OSA, UE, Amnesty International, Caritas, ed altri hanno lanciato l’allarme. La proiezione del film documentario “Il Chavismo: La peste del XXI secolo” del regista venezuelano Gustavo Tovar Arroyo permetterà di comprendere il perché un paese ricco come il Venezuela sia arrivato al livello di miseria odierno, che costringe i venezuelani a cercare il cibo tra i rifiuti.

“La diaspora venezuelana è risultato della disperazione dopo anni di violenza sfrenata, mancanza di cibo e di medicinali, di repressione da parte del regime, ormai ritenuto tale da quasi tutti i paesi del mondo”, dicono dall’Associazione Culturale Venezuela in Piemonte.

Il 7 marzo saranno presenti in sala come relatori: Il Giornalista di Euronews , Alberto De Filippis, reporter e testimone recente, il giornalista Carlos Cosmo Gullì, presidente Ass. Familia Futura e Maria Requena, presidente della Ass. Venezuela in Piemonte. Le Associazioni Promotrici sono Familia Futura e Venezuela in Piemonte.

Il Tour della Coscienza continuerà l’8 marzo con la proiezione del documentario a Saluzzo (CN) presso la sala del Antico Palazzo Comunale alle 21, in compagnia degli stessi relatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.