Ecco il primo “vincitore” di Sanremo: Motta con Nada

Eh si amici miei, se non avete seguito la quarta serata del 69° Festival della Canzone Italiana fino alla fine oggi avete la sorpresa perchè la serata dei duetti porta una prima proclamazione: il miglior duetto.

Forse le giurie essendo al mare han pensato al famoso gelato, forse qualcuno si è incantato sul tasto ad inizio serata essendo stata la seconda esecuzione fatta,,,le ipotesi si sprecherebbero e potremmo riempire tutte le righe di questa pagina. Quello che é certo che Motta torna a cara con una lanterna di Genova in filigrana per il miglior duetto con Nada accompagnato dal disappunto del pubblico dell’Ariston e di molti altri (la sala stampa scioccata ad esempio e valeva il 30% del voto) tra cui il mio.

Nada – Franceco Motta – Claudio Bisio

Non si discute sul testo della canzone in gara che comunque rappresenta un o spaccato dell’Italia a noi cara ma permettetemi di dissentire sulla scelta.

Noemi – Irama

Abbiamo ballato con Arisa e Tony Hadley, ci siamo fatti graffiare dalla ritrovata regina rock Loredana Berté con Irene Grandi, abbiamo grattato fino all’ultima crosta di formaggio con Ultimo e Fabrizio Moro (consacrati i più antipatici nelle pr del festival), abbiamo provato i brividi con Irama accompagnato da Noemi che ha scaricato come una gran cassa la sua voce soul (tutta la sala stampa ha fatto l’unico applauso della serata), abbiamo rischiato di passare dal palco di Sanremo direttamente a San Patrignano con Achille Lauro e Morgan e ci ritroviamo con un surrogato di panettone ed una ex signora dello je je con il nuovo ed unico premio della serata.

Morgan – Achille Lauro

Ok che Motta ha vinto la targa Tenco nel 2018 come miglior album ma questo non penso gli dia cosi appeal sul pubblico. A quanto pare dobbiamo aspettarci altri colpi di scena se questo è il parere del pubblico. Sarà proprio il caso di dire…Dov’é L’Italia?

ENRICO SANTAMARIA aka SANTY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.