Ora o mai più, con Amadeus “spolveriamo” i sarcofaghi musicali

La trasmissione di Rai 1 partita da due settimane in netta competizione, nel prime time, con la storica C’é Posta per Te di Maria De Filippi, da filo da torcere al buon Amadeus. Anche se oggi il conduttore é uno dei volti tv della Rai più accreditati per le sue continue vittorie di audience nei programmi condotti, sta facendo fatica con gli ascolti (ieri sera 15,8% di share radunando 3.019.000 spettatori contro il 28,6% di share e 5.457.000 spettatori di Canale 5) ma regala chicche gradevoli ai utenti.

Amadeus – Ora o mai più

Il format di Ora o mai più penso sia ormai noto essendo alla seconda stagione…un gruppo di cantanti dimenticati nei cassetti ed altrettanti coach/padrini di esperienza che cercano di aiutarli a riemergere….voti in sala e televoto. Bene, in tutta questa frattaglia ormai trita e ritrita che ci propinano i vari autori attuali di format tv, forse questo “spolvero” di sarcofaghi é il più gradevole per il target dei cinquantenni ed oltre ma a quanto pare i pianti ed i litigi di Maria (la sanguinaria..dicono) accoglie più favorevolmente la pigrizia delle case italiane.

Toto Cotugno – Ornella Vanoni

Eppure non mancano da Amadeus le chicche interessanti: in testa Ornella Vanoni, che con i suoi 84 anni, dimostra sempre sagacità ed un pizzico di follia, signora elegante che si esprime in modo diretto ed a volte pungente come ha fatto con Amedeo Minghi criticando il suo “trottolino” ed accendendo discussione; la follia di Rettore, ormai la si conosce, che schizza impazzita appioppando giudizi altalennanti ai concorrenti, a volte anche ingiustificati, fino al arrivare a Toto Cotugno, riesumato per l’occasione ma assolutamente inutile come giudice e coach perchè spara raffiche costanti di 10 a tutti rendendo pressochè inutile il suo ruolo di giudizio nei confronti dei partecipanti.

Sicuramente se devo dare un plauso all’ultima puntata voglio sottolineare la strepitosa partecipazione di Rita Pavone, con il suo look sempre sbarazzino ed un energia da vendere dal “basso” delle sue 73 primavere….ecco io amerei molto di più un giudice frizzante ed energico, a mio giudizio ancor attuale che non un “mausoleo” come il buon Toto. Voi che ne pensate?

ENRICO SANTAMARIA aka SANTY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.