Paola Saulino, artista della provocazione. Dal ‘No’ hard ai commenti calcistici

Paola Saulino è balzata agli onori delle cronache per le sue iniziative referendarie-sessuali. E l’appellativo di Lady Pompatour non le dispiace affatto, anzi.
Io sono un’artista contemporanea, e sono  Paola Saulino, ormai sempre più frequentemente mi chiamano Paolina, che rimanda al mio profilo Instagram che si chiama insta_paolina. Sono stata un’attrice e ho sempre amato recitare, ho vissuto a Los Angeles e sono diventata popolare per aver sostenuto il “No” durante l’ultimo referendum costituzionale con una campagna hard, che era quella di regalare una “pompa” a tutti coloro che avessero votato No. Sono forte e spesso incazzata, posso essere molto romantica, mi piacciono i bambini, i cani non troppo. Mi sono laureata due volte e ho amato molto il mio percorso di studi, sono napoletana e sono molto passionale. Amo bere vino e cenare in compagnia, non sono cucinare molto, ma so mangiare molto bene, preferisco le grandi metropoli ai paesi”

Una presentazione in piena regola, per conoscere un po’ di più questo personaggio che sicuramente ha fatto e fa discutere, ma che sicuramente si distingue.

“Il personaggio Paola Saulino è nato per caso , o forse non è mai nato, sono molto simile al mio personaggio, l’ho creato io non ho un team dietro o qualcuno che ha creato pacchetti appositi per me, come fanno tantissimi in tv, vi guardate in tv persone che pagano fior di quattrini personaggi gossipari o di dubbia moralità per fare qualche uscita pubblica e creare false storie d’amore: ecco il mio personaggio nasce per sovvertire, per essere diversa, per creare spaccatura, e anche dissapori, spiattello in faccia le verità e faccio male. E dico ciò che i più non vorrebbero sentire, e faccio ciò che gli altri non hanno il coraggio di fare, provoco e stimolo. Divento popolare durante la campagna elettorale per la riforma costituzionale, io non ero d’accordo con questa modifica e mi sono esposta, ho performato un tour di fellatio in giro per l’Italia, creando un personaggio legato inevitabilmente al sesso e alla trasgressione, e alla provocazione, ma io ho inteso molti altri concetti con questo gesto artistico borderline, ho voluto sdoganare il potere e la sessualità femminile, è solo esagerando che puoi creare scalpore e raccontare un fatto, così ho incontrato per ora 700 uomini diversi e con la mia promiscuità ho dato un vero e proprio messaggio di pace e libertà , oltre che consapevolezza. L’arte è fatta anche di gesti un po’ estremi. È stato duro , sotto tutti i punti di vista, a volte crudo e stressante, ma posso dire che è andato benissimo, e non sono più la stessa persona da dopo quel tour! 

Progetti per il futuro? 
“mi piacerebbe fare televisione per un po’ , ma adoro davvero i social, credo che il web nei prossimi due anni raggiungerà davvero un’espansione importante, il web ha un po’ più di libertà e per ora i social sono il mio posto. Le richieste dall’industria del porno sono tante, ma ad ora non ho ceduto. Il progetto più grosso nel futuro sarebbe quello di diventare un procuratore di calciatori , siccome amo il calcio e sono fortissima sulla comunicazione potrei essere perfetta per transazioni e intermediazioni , potrei fare da ponte tra i contatti ed espandermi conoscendo giocatori e società, potrei creare una bella carriera. Poi questo lavoro è stimolante, perché è molto complicato , e io amo la sfida , ogni volta è diverso, ogni caso è singolo … mi metterei in gioco in tutto e per tutto e credo che potrei guadagnare molto bene.

Grande appassionata di calcio, dunque:
il calcio è una vera passione. Mi piace, sono felice quando vedo le partite, il calcio mi rilassa, mi aiuta a non pensare, è una grande terapia. Mi piace seguirlo e imparare sempre cose nuove, se lo segui per bene il calcio offre grandi spunti , è uno sport meraviglioso , mette in luce i caratteri delle persone, le capacità performative, la disciplina, lo spirito di gruppo, il talento … è fantastico ! E anche imprenditorialmente è uno sport che mi stimola, l’organizzazione delle società, i top club che fanno la differenza, mi interessa la parte giocata e quella dirigente , e perché no anche quella psicologica, quanto un allenatore può valere diversamente in una squadra o un’altra, in Italia o all’estero, e perché … quanto un ragazzo può emergere da giovane e quanto si può perdere, quanto un giocatore può esplodere “tardi”, come gestire la carriera , come mantenere il successo e/o il talento … il calcio mi affascina troppo. Poi data la mia parentesi hard, ovviamente ho un pubblico maschile, e questa passione si sposa alla perfezione con le mie esigenze, perché propongo contenuti per un pubblico molto spesso calciofilo , mi piace fare e creare per i miei followers, è giusto dare un senso e un motivo al fatto che loro sono tuoi fans, bisogna avere rispetto per chi ti sostiene, e io voglio offrire un momento sexy e ludico per chi crede in me, è un piccolo modo per ringraziare il mio pubblico!
 

Adori Instagram, ma spesso ci si imbatte in haters, o leoni da tastiera pronti a insultare. Mai avuto problemi?
“No mai! Innanzitutto grazie pure agli haters che sono solo fan confusi . Sai, fanno la guerra fuori quando la guerra è dentro. Essi mi danno tanta popolarità e a dir il vero non sono moralista, mi faccio delle belle schiattate di risate a leggerli. Quante volte gli stessi che insultano mi incontrano per strada e con la massima educazione , talvolta riverenza, chiedono una foto . È così facile fare i teppistelli dietro la tastiera…. mi dispiace che c’è una fetta di giovani frustrati … io nel mio piccolo contribuisco a diffondere pace e libertà , quindi mi fa male sapere che c’è chi per sentirsi meglio ha bisogno di insultare gratuitamente. Un aneddoto può essere un ragazzo incontrato sul treno a Modena , e mi dice “ma tu sei Paola Saulino, ti seguo sempre! Io però tifo Juve…” ed io “bene se tifi un’altra squadra sei lo stesso mio fratello, poi la Juve è una grande squadra…” non te la porto per le lunghe, mi diede ragione (discorso iniziato da lui) su una questione che vedeva protagonista Douglas Costa che avevo fatto emergere io, ma io risposi che Douglas mi piaceva molto semplicemente avevo dato un mio punto di vista su un comportamento extra campo non da professionista…. dopo un po’ sbircio nei DM e trovo il messaggio di questo ragazzo che mi dice che sono bellissima e mi da indicazioni su come raggiungere il binario per il Freccia da Bologna .. e sopra però trovo una serie di messaggi cattivi e insulti al Napoli, e ai napoletani e a tutta la razza mia …. bhe direi che è molto interessante questa scoperta dell’essere umano ..!

Personaggio pubblico, di te si vede molto, ma si sa poco della tua vita privata
sono felice in questo momento e molto attiva. Non ho un fidanzato fisso ma ho diverse storie, conosco volentieri nuovi ragazzi , ci provo se capita . Se non c’è feeling la frequentazione si interrompe… o a volte continua a lungo… Spesso sono anche sportivi, stesso calciatori, o uomini più o meno noti ,solo che non sono mai e poi mai andata in giro a raccontare questo o a farmi beccare per creare scoop, sono terribilmente riservata. Mi piace il rispetto e l’affidabilità. Per beccarmi in flagrante con qualcuno bisognerebbe davvero mettersi di impegno serio, e non è semplice. Per il resto ho dei momenti di down e sconforto come tutti ma ho abituato la mia persona a reagire in fretta a queste sensazioni e ad essere proattiva, la mia vita non è stata semplicissima, non ho avuto aiuti e appoggi di nessun genere, sono stata “osteggiata” e non trattata benissimo neanche da chi avrebbe dovuto proteggermi, per cui so essere molto forte, non mi lamento e vado avanti , so che c’è una bella fetta di pubblico a cui piaccio, continuo per quello che posso e di più ma devo fare ancora molto , e sono prontissima a mettercela tutta e a reggere bene i colpi! 

Com’è la vita da Influencer?
Bella, ma sono un’influencer atipica direi, non tutti i brand vogliono legarsi a me, per stupidi motivi di falso perbenismo … sai come funziona ? I malviventi si vanno a battere il petto in chiesa … che mondo sciocco!!!! Sono brand ambassador di prodotti di lusso per il piacere personale e la vita intima … e se credo in qualcosa (prodotto o servizio che sia) ci metto la faccia , per il resto mi sento più una creatrice di contenuti e performer!

Come conquisti un uomo?
È molto bella questa domanda, perché in sè c’è intelligenza nell’ammettere  che anche una donna può corteggiare e/o conquistare . Io credo che ogni donna se vuole sa provarci con un uomo, è nella nostra indole! Io nella fattispecie cerco di mettere in evidenza i miei punti di forza fisici con un tubino sexy o un paio di tacchi alti o uno smalto rosso maciò su cui punto è la personalità , faccio intrigare con la mia irriverenza e con il mio carattere controcorrente e intraprendente , andare fuori dagli schemi, piace. L’uomo adora inconsciamente la donna ribelle , la ama perché non sottostà e sopratutto perché essendo libera subentra il gioco psicologico di non riuscire forse mai a possederla interamente . Mi piace emergere per come mi comporto o parlo, molto di più che per l’aspetto fisico e poi fare battute, ridere e far ridere , il sorriso svolge una parte fondamentale nella conquista! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.