Rossella Bucci, la ballerina-mamma della TV dal sorriso contagioso

Molti l’avranno vista in TV a Tale e Quale Show, la Corrida o Domenica In. Ammirata da lontano perché le ballerine nei programmi televisivi non hanno molto spazio per parlare o presentarsi. Così lo facciamo noi, dando la possibilità a Rossella Bucci di raccontarsi.

Ho 25 anni compiuti il 22 ottobre. Nella vita sono una ballerina, prevalentemente televisiva. Fuori dagli studi televisivi sono una giovane mamma di un bellissimo bambino, Gabriele. Lui ha 3 anni e mezzo ed è il mio principe azzurro… l’unico uomo della mia vita!”.

23 mila followers la ammirano spesso su Instagram, con il suo volto sempre sorridente e l’entusiasmo della sua età.

Non mi considero una influencer per il momento, poi chissà, un domani magari oltre ad essere una mamma/ballerina sarò anche quello. Per fortuna non ho haters, al contrario ho tante persone che mi apprezzano, che mi seguono sempre, e che fanno tanti complimenti sia come ballerina che come mamma. Pubblico spesso storie in cui gioco e rido col mio piccolo Gabriele ed è emozionante ricevere apprezzamenti, soprattutto come mamma”.

Appare sempre solare nelle immagini:

E’ vero, nelle mie foto sono sempre sorridente e non è un caso! MI piace affrontare la vita sempre col sorriso. Nei momenti meno belli cerco di trovare il lato positivo e pensare che dopo un temporale esce sempre l’arcobaleno.

Il mondo dello spettacolo e della danza non dev’essere semplice, né privo di sacrifici.

Per diventare una ballerina professionista serve fare tanti sacrifici, partendo dall’adolescenza e quindi rinunciando alle uscite con le amiche, perché nel pomeriggio hai lezione di danza; per non parlare di quelli economici. Io vengo dalla danza classica, a 17 anni mi sono trasferita a Berlino per tre anni, dove ho studiato all’Accademia Statale (Staatliche Ballettshuule Berlin) diplomandomi.
Per quello che sono diventata e se adesso sto riuscendo nel mio lavoro devo solo ringraziare mia mamma che mia ha sempre supportato sia economicamente sia emotivamente, e adesso devo ringraziarla perché è una nonna indispensabile e splendida. Senza di lei non sarei niente!

Una vita ancora tutta da vivere, ma qualche progetto per il futuro?

Per il futuro mi devo ancora su questa strada, sono molto contenta di quello che faccio e voglio sempre di più, non mi accontento mai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.