Il fiuto non mente: scoperta marijuana nelle mutande di un 19enne

Nella tarda serata del 22 novembre sono stati eseguiti da personale della Polfer di Asti servizi straordinari di prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario, in linea con l’iniziativa di tutte le Polizia Ferroviarie, preordinata a livello europeo.

Per la circostanza il personale della Polfer si è avvalso della preziosa collaborazione dell’Unità Cinofila antidroga della locale Polizia Penitenziaria che si è subito rivelato un eccellente alleato nella lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti, grazie al suo infallibile fiuto.
Gli Agenti della Polfer astigiana, stavano infatti eseguendo alcuni controlli su persone e bagagli nell’atrio della biglietteria e nel sottopassaggio della struttura ferroviaria, quando il cane ha cominciato a puntare con insistenza un giovane in transito.

Accompagnato immediatamente in ufficio dagli agenti operanti e sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato effettivamente in possesso di un certo quantitativo di sostanza stupefacente nella fattispecie marijuana, per un totale di 24 grammi, abilmente occultata all’interno degli slip e di uno dei calzini; inoltre veniva rinvenuto anche dell’hashish all’interno di un pacchetto di sigarette e del denaro, che veniva sequestrato, non sapendo lo stesso giustificarne il possesso.
Il giovane, un italiano 19enne residente ad Asti ed incensurato, veniva pertanto deferito  per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.