Earthink Festival, arte ed ecosostenibilità

Da venerdì 21 e fino a domenica 23 settembre nella sede di Housing Giulia in via Francesco Cigna 14/L a Torino, in programma la settima edizione di Earthink Festival, la prima rassegna in Italia dedicata alle espressioni artistiche attente al tema dell’eco-sostenibilità e dei beni comuni.

Earthink Festival nasce da un’iniziativa di Serena Bavo dell’Associazione Culturale Tékhné con l’idea di diffondere, attraverso la cultura e le arti performative quali prosa, circo, danza e musica, dei progetti mirati alla salvaguardia e alla cura del pianeta e dell’ambiente in cui viviamo, promuovendo la sensibilità e le buone pratiche a tutela del nostro eco sistema. IO SONO IL POSTO IN CUI VIVO è il tema di questa edizione 2018 a ribadire l’importanza dell’impegno di ogni cittadino per l’ambiente in cui vive e che prosegue sullo stesso filo conduttore dei temi affrontati nelle due precedenti edizioni #BETHECHANGE nel 2016: agisci in sintonia con l’ambiente e rispetta te stesso e #AVERECURA nel 2017: abbi cura di uno spazio, del pianeta, delle relazioni e delle persone.

La programmazione delle tre giornate di Festival, che per questa edizione è inserito negli eventi di TERRA MADRE Salone del Gusto 2018, avrà carattere multidisciplinare per questa settima edizione con ampio spazio dedicato al teatro. Elemento comune di tutti gli appuntamenti sarà quello di raccontare il rapporto con lo spazio in cui viviamo, fatto di RELAZIONI, come unico mezzo possibile per riportarci alla CURA del nostro MONDO.

EarthinK Festival è un evento organizzato ed ideato da Associazione Culturale Tékhné con la direzione artistica di Serena Bavo e Silvia Limone

Primo appuntamento in apertura del festival, venerdì 21 settembre alle ore 17.30, con la mostra fotografica “Aurora” un racconto per immagini del quartiere Aurora di Torino con l’esposizione del lavoro di ricerca degli allievi dell’Istituto per le Arti grafiche e fotografiche Bodoni Paravia coordinati dal fotoreporter Max Ferrero del Collettivo X.

Alle ore 19 segue Gianna Coletti con lo spettacolo Mamma a carico: mia figlia ha novant’anni, vincitore del bando Earthink Festival 2017. Attraverso una storia vera e personalissima fatta di grazia, ferocia, umorismo e musica, lo spettacolo affronta tematiche universali quali il prendersi cura di chi ci ha generato, il conflitto genitori e figli a tutte le età, la lotta per accettare ciò che la vita ci dà e ciò che toglie.

In chiusura di giornata alle ore 21.30 Andrea Brunello con la compagnia Arditodesio| Jet Propulsion Theatre) in Pale Blue Dot – Pallido Pallino Blu, spettacolo vincitore del Premio nuova_scena.tn 2015. Una incredibile storia di speranza, meraviglia, bellezza e disperazione.
Il destino della sonda Voyager 1 si mescola con quella del suo creatore dalle tendenze suicide, quelle di suo figlio sognatore e quelle del Pianeta Terra. Mentre il satellite artificiale si allontana dal sistema solare tutto cade in prospettiva, diventa dolorosamente chiaro che il nostro Pallido Pallino Blu, la Terra, è l’astronave più preziosa e va protetta senza esitazione e senza compromessi.

Tutto il programma su: http://www.earthinkfestival.eu/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.