Piemonte virtuoso, ricicla ingombranti ed elettrodomestici

Secondo i dati presentati dal Centro di Coordinamento RAEE nella decima edizione del “Rapporto Annuale sul Sistema di Ritiro e Trattamento dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche in Italia”, nel 2017 la Regione Piemonte incrementa la raccolta differenziata di RAEE del 5,07%, confermando l’andamento positivo degli anni precedenti. In totale sono stati conferiti correttamente 22.771.654 kg di RAEE, uno dei dati più elevati a livello nazionale. Si incrementa anche il dato della raccolta media pro capite, pari a 5,18 kg per abitante, un risultato che vede però la Regione ultima nella media dell’area settentrionale.

La classifica dei Raggruppamenti secondo i quali vengono classificate le diverse tipologie di RAEE risulta piuttosto uniforme: R2 (Grandi Bianchi) raccoglie il 32% del totale, R1 (Freddo e Clima) il 28%, R3 (Tv e Monitor) il 21% e R4 (Piccoli Elettrodomestici) il 19%. I dati pro capite per raggruppamento sono sempre superiori alla media nazionale di alcuni punti percentuali ad eccezione di R5 (Sorgenti Luminose) che è inferiore del 12% rispetto alla media nazionale.

Tra le province piemontesi, Torino è al primo posto per raccolta assoluta, con 9.682.755 kg di RAEE, in aumento dell’8,85% rispetto al 2016 ma ottiene il peggior risultato a livello di raccolta pro capite con soli 4,25 kg. Al secondo posto si posiziona Cuneo con 3.771.135 kg di RAEE raccolti e in terza posizione Alessandria e Novara, a pari merito con circa 2,3 milioni di kg.

Nella raccolta media pro capite si distinguono le province di Verbano-Cusio-Ossola (7,36 kg per abitante) e Vercelli (7 kg pro capite), a cui seguono Cuneo, Asti e Novara, con risultati superiori a 6,20 kg per abitante.

Rispetto all’anno precedente, tutte le province incrementano la raccolta di RAEE ad eccezione di Verbano-Cusio-Ossola (-3,61%) e Cuneo (-1,59%).

Il Rapporto presenta anche i dati relativi alla diffusione dei Centri di Conferimento sul territorio regionale. Le province con il maggior numero di Centri di Raccolta ogni 100.000 abitanti sono Novara con 14 Centri, Verbano-Cusio-Ossola con 13 Centri e Cuneo con 11 Centri.

Commenta Fabrizio Longoni, Direttore Generale del Centro di Coordinamento RAEE:

“La prossima sfida per la Regione Piemonte sarà rendere più omogenea la raccolta sul territorio investendo nell’apertura di nuovi Centri di Raccolta, soprattutto nelle province di Torino e Biella in cui la raccolta pro capite risulta inferiore alla media regionale. Particolare importanza avrà la capacità di tracciare i flussi di RAEE e di sottrarli così a una gestione non trasparente che penalizza l’intera filiera di gestione dei RAEE. L’investimento nella comunicazione a cittadini e consumatori sull’importanza della raccolta differenziata dei RAEE e il contrasto alle gestioni illecite rimane prioritario per favorire la gestione virtuosa del fine vita di questa particolare tipologia di rifiuti”.

Autore dell'articolo: Live

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.