Nasce la birra del Monferrato con il malto delle colline

Osteria Franco e Ciccio

Da Villafranca d’Asti, ieri sera, martedì 25 luglio, in pullman, hanno raggiunto Torino per assistere alla “Cotta” della prima birra del Monferrato. C’erano i cerealicoltori produttori di orzo, i vertici di Coldiretti Asti e del Consorzio Agrario delle Province del Nord Ovest, tutti i partner del nuovo progetto di filiera che ha visto, nell’aprile scorso, l’apertura della prima malteria del Nord Italia: “Malteria Monferrato”.

Bar

La famiglia Monastra, titolare della malteria, ha voluto riunire i partner, unitamente a quanti hanno collaborato, fra cui il Sindaco e il Vice Sindaco di Villafranca d’Asti, Guido Cavalla e Roberto Guazzo. Sede dell’incontro il “Birrificio Torino” di via Parma, dove è stata avviata la produzione della prima birra ottenuta con l’orzo del nord dell’Astigiano.

Mauro Mascarello, titolare del birrificio Torino, ha accolto la delegazione, illustrando le varie fasi di lavorazione: “Sono felicissimo – ha detto Mascarello, scherzando sulle sue origini albesi, unico della famiglia a non produrre vino, bensì birra – che dopo un ventennio di esperienza in questo settore, per la prima volta, vedo finalmente avviare una produzione con la materia prima locale. Dopo la cotta, ci vorranno dalle 6 alle 8 settimane per ottenere la birra”.

“Malteria Monferrato” e “Birrificio Torino”, insieme a Coldiretti Asti e al Comune di Villafranca d’Asti, stanno quindi predisponendo, per inizio settembre, il lancio della prima birra del Monferrato.

 

Osteria Franco e Ciccio

Autore dell'articolo: Live

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *