Le street-degustazioni fanno il botto: piace sempre di più il wine tasting astigiano

Wine Street Tasting di Asti si conclude con un altro successo. Venerdì e sabato le degustazioni itineranti, organizzate dall’associazione CreATive, hanno registrato un consistente afflusso di pubblico nel cuore della città. Il connubio tra buona cucina della tradizione, vini selezionati del territorio e percorsi tra le bellezze storiche, artistiche ed architettoniche di Asti ha nuovamente incontrato il gusto di astigiani e non. 23 locali del centro storico hanno aderito all’iniziativa. Tra bar, ristoranti, pizzerie, enoteche e persino due macellerie, che hanno proposto piatti cucinati secondo le antiche ricette.

Nella sola serata di venerdì alcuni locali hanno distribuito più di 250 bicchieri di vino e grandi quantità di agnolotti e friciule con il lardo del Convivio, 200 porzioni di fritto misto servite allo Stamisenti in via Balbo. Ottimo riscontro per la macelleria Caldera e gastronomia Fiumarella in via cavour che terminato le scorte di trippa, vitello tonnato, acciughe al verde e torta di nocciole con fonduta di cioccolato.

Soddisfatte le organizzatrici: ”Il risultato ci è sembrato assolutamente positivo – ha dichiarato la presidente Paola Malfatto – abbiamo ormai una formula rodata che piace agli astigiani e richiama anche gente da fuori. In più ne nascono ottime collaborazioni tra i ristoratori della zona che ci dimostrano il loro entusiasmo per l’esito della manifestazione tanto che ci è stato chiesto di replicare l’evento il prima possibile”.

Neanche a chiederlo, ci stanno già lavorando…

street wine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.