Il torrone col gallo (e le nocciole) compie 130 anni

Venerdì 11 settembre, lo storico torronificio Sebaste di Grinzane Cavour (Cuneo) ha celebrato 130 anni di tradizione e salutato l’ingresso in azienda della quinta generazione con un convegno e una grande festa nel centro di Alba. «La Sebaste fa parte della storia di un territorio, più che un’impresa è un mito»

La tradizioni, le radici, la bellezza del territorio, la fantasia e il desiderio di innovare: con la consapevolezza che la forza di una piccola media impresa è nella capacità di non essere soli, di affrontare le sfide del futuro contando sui legami famigliari e sul radicamento che la stessa azienda ha saputo costruire sul territorio.

È con questo spirito che Sebaste ha voluto festeggiare i 130 anni di storia che legano la famiglia e l’azienda alla propria terra d’origine. Un racconto che, da oltre un secolo, continua la passione del suo fondatore, Giuseppe Sebaste. Il quale, nel 1885, decise di produrre il torrone utilizzando le straordinarie nocciole del Piemonte e non, come allora si usava, le ben più costose mandorle del Sud Italia. Una scelta che, dettata da necessità, nel corso degli anni è diventata il segno distintivo dell’azienda, portando la Sebaste ad essere uno dei brand del torrone più riconosciuti a livello nazionale e internazionale.

I festeggiamenti dello storico torronificio sono stati l’occasione per celebrare un altro straordinario evento: l’ingresso in Sebaste della quinta generazione, rappresentata da Matteo Rossi Sebaste, che nel 2015 ha cominciato ad affiancare la madre Egle e il nonno Dario in azienda, e la sorella Lucia, neo laureata in Tecnologia alimentare.

www.sebaste.it

torrone-sebaste

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.